Loading

La cantina

Il cuore del ristorante

Il cuore del ristorante

Una proposta culinaria fedele alla tradizione, alla genuinità degli ingredienti e non priva di fantasia non può che essere accompagnata da una scelta di vini di duplice valore: varia ma al contempo selezionata e garantita dal savoir faire di un sommelier di levatura internazionale, Savino Angioletti, “Le meilleur sommelier de Suisse 2003”. Se non è importante che il vino sia costoso, ma che sia di qualità, allora il giardino delle delizie della “Cantina di Savino” è il posto giusto, dove bouquet di profumi francesi, italiani e ticinesi riposano in attesa di sposarsi ai piatti del giorno con competenza e naturalezza, all’insegna di un’eccellenza non solo à la carte ma anche de coeur.

Un locale spazioso, moderno e professionalmente organizzato accoglie, alla temperatura costante di 15°, una scuderia da invidia, che vede esposte alcune perle di tutto rispetto: Sassicaia 1988, Messeto, Chateau Petrus da collezione e un ventaglio di Bordeaux da manuale: Chateau Palmer 1989, Chateau Pape Clement 2009, Chateau Pichon Longueville 2006 e Chateau La Conseillante Pomerol 2009. Non mancano gli italiani di Gaja, Luciano Sandrone, Bruno Giacosa, Giacomo Conterno,il Brunello di Montalcino di Biondi Santi e Salvioni.

Un settore particolare è riservato al Ticino: gli aristocratici bianchi e rossi di Castello Luigi,i meravigliosi Merlot Trentasei di Gialdi,i Platinum di Brivio, il Canto della Terra di Sergio Monti,Carato di Delea e una selezione di gemme dalla Cantina Cavallini di Cabbio. A chiudere la rosa di profumi della Wunderkammer di Savino Angioletti non possono mancare naturalmente gli Champagne Krug, Cristal, Doyard, Moët & Chandon millesimati,i lussuosi Maison Veuve Clicquot,i Dom Pérignon e i Jacques Selosse. Una cantina a Regola d’Arte, un inno al sole, alla luna, alla terra e ai suoi profumi, fatta dall’uomo per l’uomo.